La Casa Passiva (Passivhause) - BioClimaHouse - - BioClimaHouse

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Casa Passiva (Passivhause) - BioClimaHouse

Approfondimenti


Le caratteristiche fondamentali di una casa passiva (PassivHaus) sono:

  • una buona coibentazione, elevato livello di isolamento termico

  • una buona serramentistica, infissi ben isolati con triplo vetro basso-emissivo

  • una ventilazione confortevole con recupero del calore

  • ermeticità all’aria

  • assenza di ponti termici



Ma la casa passiva ... Che cos'è?
Una Passivhaus combina alti livelli di comfort ad un bassissimo consumo di energia. I componenti passivi come le finestre, l'isolamento e il recupero di calore sono gli elementi chiave. Ogni Passivhaus è un contributo attivo alla protezione del clima. All’esterno le case passive non sono diverse dagli edifici convenzionali, perché il termine "Passivhaus" descrive uno standard e non uno specifico metodo di costruzione.

Cosa c'è di così speciale in una Passivhaus?

Il concetto di Passivhaus è quello di un edificio a basso consumo energetico che durante gli anni è stato costantemente perfezionato. Una buona progettazione e l’attenta cura ai particolari sono essenziali. Una Passivhaus è così ben pensata, progettata e realizzata, che ha bisogno di pochissimo calore. La quantità di energia per il riscaldamento necessaria è così piccola che una stanza di 20 m² può essere riscaldata con 10 candele o il calore del corpo di due persone, anche in pieno inverno. In realtà, le Passivhaus non sono riscaldate con le candele, ma da un efficiente e confortevole sistema di riscaldamento. Infine, il calore che viene sprecato è veramente basso.
Il concetto di Passivhaus può essere implementato in tutto il mondo, l'approccio generale è sempre lo stesso. Dipendente dal clima locale, i requisiti di qualità dei singoli componenti possono variare. In climi più caldi ci si concentrerà sulle soluzioni passive per il raffreddamento, come l'ombreggiatura e la ventilazione attraverso le finestre per assicurare il comfort nel periodo estivo. Qualsiasi caratteristica individuale della Passivhaus dovrebbe essere ottimizzata per il clima locale.
Una PassivHaus utilizza non più di circa 1,5 litri di gasolio per riscaldamento o 1,5 m³ di gas naturale (equivalente a 15 kWh) all’anno per metro quadrato di superficie abitabile. Questo significa risparmiare più del 90% rispetto al consumo medio degli edifici tradizionali. In confronto, una nuova costruzione realizzata secondo norma richiede ancora dai 6 ai 10 litri di gasolio/metano per metro quadrato di superficie abitabile.
Le perdite di calore dell'edificio sono ridotte così tanto che una Passivhaus non richiede quasi più un sistema di riscaldamento. Le fonti di calore passive come il sole, le persone che ci abitano, gli elettrodomestici e il calore estratto dall'aria coprono gran parte della domanda di riscaldamento. Il calore residuo può essere fornito dall'aria se il carico termico massimo è inferiore a 10 W per metro quadrato di spazio abitabile. Se tale alimentazione-riscaldamento ad aria è sufficiente in quanto unica fonte di calore, si può procedere alla costruzione di una Passivhaus.

Una Casa Passiva è ...


... confortevole
Come se la casa fosse coperta con un sacco a pelo rivolto verso il basso, una Passivhaus è racchiusa in un cappotto molto ben isolato termicamente per garantire che il calore rimanga all’interno della casa. Questo significa:
superfici ugualmente calde in tutte le stanze
uniforme e costante clima interno
non ci sono variazioni di temperatura e correnti d'aria
La confortevole ventilazione fornisce continuamente aria pulita, sia piacevolmente calda che fresca.

... sostenibile
l’ elevata efficienza energetica riduce drasticamente le emissioni di CO².
lo standard Passivhaus contribuisce in modo significativo alla protezione del clima e aiuta a preservare le risorse limitate come gas e petrolio.
la domanda di energia rimanente nelle case passive può essere completamente coperta da fonti di energia rinnovabili.

... efficiente
richiede pochissima energia per il riscaldamento.
fornisce automaticamente una perfetta qualità dell'aria con il minimo sforzo tecnico.

Che cosa c’è di passivo in una Passivhaus?
Il sistema di riscaldamento. Una casa passiva non ha bisogno di essere riscaldata continuamente, perché utilizza essenzialmente i guadagni termici passivi per riscaldarsi. In questo modo, solo una minima quantità di ulteriore calore deve essere erogata. Questo concetto si basa su un eccellente isolamento termico ed un efficiente sistema di recupero del calore. Il calore rimane all'interno e non deve essere fornita da un sistema attivo e continuo.
Il principio di "passivo" è ben noto in ingegneria; è un efficace strategia per raggiungere in modo sicuro, affidabile ed efficiente un obbiettivo. "Sicurezza passiva", "filtri passivi", "raffreddamento passivo" e "Case Passive" sono esempi di successo nell’attuazione di questo principio.

Perché gli edifici dovrebbero essere a tenuta all'aria? Non dovrebbero respirare?
Infiltrazioni d'aria attraverso fessure e giunti - o correnti d'aria - non sono modi affidabili per garantire una sana qualità dell'aria interna. E’ quindi essenziale per ventilare l'edificio, aprire "tradizionalmente" le finestre.
Nella Passivhaus, un confortevole sistema di ventilazione provvede aria fresca per gli interni di tutte le stanze e trasporta l'aria usata all'esterno.
Un cappotto a tenuta all’aria dell’edificio previene all’aria presente in casa di non "fuggire" attraverso le fessure. Le fessure permetterebbero all'aria di raffreddarsi, facendo condensare l’umidità contenuta nell’aria e mettendo così l'edificio a rischio di diventare sempre più umido e facilitare la crescita di muffa. Questo non accadrà mai in una casa passiva!

Posso aprire le finestre in una PassivHaus?
Sì! Ma non è necessario. La ventilazione tradizionale attraverso le finestre richiede costante attenzione e di intervento dalla parte degli occupanti, a causa del continuo sviluppo di odori e umidità (ad esempio, da asciugamani, piante, vestiti bagnati, ecc), le finestre devono essere aperte e chiuse regolarmente, anche di notte e durante le assenze. Questo non è semplicemente possibile e Infatti, la maggior parte delle case non sono sufficientemente aerate.
In una Casa Passiva il sistema di ventilazione è differente, infatti fornisce costantemente una buona qualità di aria interna e automaticamente estrae l’umidità così migliora chiaramente il comfort. In una casa passiva non ci sono giri d’aria, o angoli freddi e l’aria fresca è sempre disponibile. I filtri tengono fuori la polvere, polline e altri materiali particellari - un vantaggio prezioso per le persone che soffrono di allergie. Le finestre possono essere aperte se si desidera, per esempio per lasciar entrare l’aria fresca durante le calde notti estive.

Cosa c'è di così speciale riguardo alle finestre?

Le finestre creano una connessione con il mondo esterno e lasciano entrare la luce del giorno nelle camere, inoltre funzionano anche come pannelli solari "passivi" che consentono all'energia del sole di entrare in casa. Nel centro Europa le Case Passive hanno vetri tripli e i telai sono altrettanto ben isolati. In inverno, le finestre di alta qualità rivolte verso sud consentono a molta dell’energia del sole di entrare nell’edificio, ciò compensa una possibile perdita di calore delle finestre.
Nella maggior parte dei climi, le vetrate di grandi dimensioni dovrebbero possibilmente essere orientate verso l'equatore, mentre le finestre che si affacciano a est o ovest possono più facilmente portare al surriscaldamento dell’edificio e fornire meno energia solare durante il periodo in cui l’edificio necessita di essere scaldato. Le finestre richiedono una pianificazione e, se necessario, un’opportuna protezione solare. Le caratteristiche specifiche e tecniche delle finestre richieste per raggiungere lo standard Passivhaus dipendono dalle condizioni climatiche locali.
Le Case passive hanno un sistema di ventilazione altamente efficiente per il recupero di calore, che porta via l’aria viziata dalla cucina, bagno e altre stanze in cui i cattivi odori possono ristagnare (ad esempio la sala fumatori). Il calore contenuto in questa aria viene usato per riscaldare l'aria fresca proveniente dall'esterno, che poi viene fornita al salotto e alle camere da letto. I sistemi di ventilazione della casa passiva sono dispositivi a basso consumo e hanno bassi livelli di emissione sonora.
Questi sono i benefici si può godere:
Aria fresca in ogni momento della giornata
Aria pulita grazie ai filtri a maglia fina
Fornitura di aria a temperatura gradevole: l’ aria nei salotti e nelle camere da letto rimane inalterata dall’aria delle camere con problemi di odori e umidità. Una fornitura costante di aria fresca, garantendo livelli molto bassi di velocità di circolazione dell’aria, senza correnti o disagio
Risparmio energetico tra il 75% e il 90%, grazie al sistema di recupero del calore. La richiesta rimanente di energia termica può essere fornita con qualsiasi sistema di riscaldamento tradizionale e da qualsiasi fonte di energia (Comunque il riscaldamento ad energia elettrica diretta dovrebbe essere evitato). Una distribuzione di calore convenzionale che utilizza radiatori è sempre un’ opzione, e non è essenziale. Nella Casa Passiva, la richiesta di calore può generalmente essere fornita dall'aria del sistema di ventilazione. Il fabbisogno energetico stagionale per il riscaldamento è inferiore a quello necessario per fornire l'acqua calda tutto l'anno.

Meno energia - più comfort!
Il principio generale della Passivhaus è l’efficienza energetica. Eccellente protezione termica, finestre tecnologiche ed innovative, una costruzione ermetica, un sistema di ventilazione estremamente efficiente, riscaldamento e acqua calda così come il risparmio energetico degli elettrodomestici sono essenziali per il raggiungimento di questo principio. La tecnologia della Passivhaus non riduce solamente i consumi, ma aumenta anche il comfort termico e la protezione dell’edificio.

Confortevole anche in estate!
Nelle Passivhaus, durante l'estate le alte temperature possono essere prevenute grazie al buon isolamento. Il buon isolamento della casa, inoltre, protegge non solo dal freddo, ma  anche dal caldo, a condizione che il calore non sia già troppo presente all’interno. Durante i mesi invernali, il calore gratuito del sole è ovviamente desiderabile. Le finestre che si affacciano a sud sono l'ideale, perché durante l'inverno, il sole è basso nel cielo e può puntare direttamente sulla facciata sud della casa. In estate, il sole è alto nel cielo e pochi dei suoi raggi possono entrare attraverso le finestre a sud. Un’ombreggiatura efficace deve essere prevista per le finestre rivolte sulle pareti ad est e ad ovest. La casa può anche essere ventilata attraverso le finestre durante i mesi più caldi.

 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu